Abbonati
Immagine Slider
Immagine Slider

Benvenuto nel sito "Imparo a imparare"

Ci ispiriamo a una delle otto competenze chiave definite nella Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 (2006/962/CE).
Imparare a imparare è l’abilità di perseverare nell’apprendimento, di organizzare il proprio apprendimento anche mediante una gestione efficace del tempo e delle informazioni, sia a livello individuale che in gruppo. Questa competenza comprende la consapevolezza del proprio processo di apprendimento e dei propri bisogni, l’identificazione delle opportunità disponibili e la capacità di sormontare gli ostacoli per apprendere in modo efficace.

La scuola italiana con il D.M. n°9 DEL 27.01.2010 passa da una scuola che valuta solo per conoscenze e abilità a una scuola che valuta anche per competenze.

Non più quindi solo "sapere" (conoscenza) e "sapere fare" (abilità) ma anche "sapere agito (competenza), ovvero sapersi orientare autonomamente e individuare strategie per la soluzione dei problemi in contesti reali o verosimili.


Ecco quello che intendiamo per competenza....una immagine meglio di mille parole.

Noi la didattica laboratoriale!

Parlare di competenze e pensare che si possano acquisire con una didattica classica sarebbe di certo un errore. Con le lezioni frontali si riescono forse a trasmettere conoscenze, raramente abilità, ma non di certo competenze. Solo il mettere in situazione gli studenti, con il laboratorio, magari su compiti reali, può fare emergere il saper agito, espressione propria della competenza.


Robotica

Isaac Asimov, noto scrittore di racconti fantascientifici, in uno dei suoi scritti formulò la legge zero della robotica: Un robot non può recare danno all'umanità, né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, l'umanità riceva danno.
La legge zero, la legge che sta sopra a tutte nel mondo della robotica, fa guadagnare ad Asimov un importante ruolo anche nel campo della divulgazione scientifica. Ha saputo raccontare il futuro, ciò che oggi per noi è oramai quotidianità, ovvero la presenza dei robot e dell’automazione nella nostra vita di tutti i giorni.

Per saperne di più


Lego e robotica

Un impegno per l'energia sostenibile.

Isaac Asimov, noto scrittore di racconti fantascientifici, in uno dei suoi scritti formulò la legge zero della robotica: Un robot non può recare danno all'umanità, né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, l'umanità riceva danno.
La legge zero, la legge che sta sopra a tutte nel mondo della robotica, fa guadagnare ad Asimov un importante ruolo anche nel campo della divulgazione scientifica. Ha saputo raccontare il futuro, ciò che oggi per noi è oramai quotidianità, ovvero la presenza dei robot e dell’automazione nella nostra vita di tutti i giorni. Anche noi abbiamo provato a sperimentare cosa è la robotica e come utilizzarla a supporto delle attività dell'uomo. Vieni a scoprire cosa abbiamo fatto...

Per saperne di più


Imparo in sicurezza

Un Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) è un documento chiave in cui i firmatari del patto delineano in che modo intendono raggiungere l’obiettivo minimo di riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2020. Definisce le attività e gli obiettivi, valuta i tempi e le responsabilità assegnate. I firmatari del Patto sono liberi di scegliere il formato del proprio PAES, a condizione che questo sia in linea con i principi enunciati nelle Linee Guida del PAES.


Il nostro orto

L'UNESCO è un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite creata con lo scopo di promuovere la pace e la comprensione tra le nazioni mediante l'istruzione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione per promuovere "il rispetto universale per la giustizia, per lo stato di diritto e per i diritti umani e le libertà fondamentali" quali sono definite e affermate dalla Carta dei Diritti Fondamentali delle Nazioni Unite.